EH

Consulenti creditizi ed agenti immobiliari: una collaborazione strategica

Una collaborazione strategica tra consulente creditizio e agente immobiliare offre un grande vantaggio al cliente, che può godere di un servizio a 360° e acquistare l’immobiliare tramite un processo fluido, veloce e senza intoppi.

In questo articolo Marika Giammattei, consulente del credito di Euroansa Hub, riporta tutti i vantaggi derivanti da questa collaborazione. 

Una componente essenziale del lavoro di un consulente creditizio è la collaborazione con gli agenti immobiliari sul territorio. Consulenti creditizi e agenti immobiliari lavorano entrambi per realizzare i sogni dei loro clienti e una collaborazione strategica tra queste due figure professionali può essere di grande vantaggio non solo per chi intende acquistare una casa ma anche per i professionisti stessi.

Insieme, consulenti creditizi e agenti immobiliari riescono a fornire ai loro clienti un pacchetto completo, una visione a 360° del processo di acquisto di una casa, inclusi i finanziamenti.

Del resto, il consulente creditizio:

  • ha le competenze per gestire il tipo di finanziamento adeguato;
  • possiede una conoscenza ampia di quelle che sono le diverse opzioni di mutuo presenti sul mercato;
  • può aiutare a indirizzare verso la soluzione migliore.

D’altra parte, l’agente immobiliare

  • ha dalla sua un ampio parco di proprietà disponibili sul mercato;
  • possiede vaste conoscenze sulle zone geografiche dove opera;
  • può indirizzare verso la chiusura di un vero affare secondo le specifiche esigenze.

Vediamo allora quali sono i vantaggi di un lavoro congiunto tra un consulente creditizio ed un agente immobiliare, in modo tale da garantire che un cliente ottenga esattamente il meglio per sé, ovvero il giusto finanziamento per l’acquisto della giusta casa.

 

Consulente creditizio e agente immobiliare: un rapporto sempre vincente

La collaborazione tra questi due professionisti porta a un rapporto win-win dove entrambe le parti ottengono il massimo per i propri clienti, contribuiscono ad aumentare la loro fiducia ed a garantire che il processo di acquisto di una casa sia fluido e senza intoppi.

Per un’agenzia immobiliare poter contare sul supporto di un mediatore creditizio è un’arma in più perché permette di ottenere una prequalifica.

Cos’è una prequalifica? Un consulente creditizio, con le sue competenze specifiche, può aiutare l’agenzia immobiliare a verificare che il potenziale cliente abbia tutti i requisiti reddituali e finanziari necessari ad accedere al credito necessario per completare l’acquisto dell’immobile. In questo modo il rapporto si dimostra estremamente vincente fin da subito poiché:

  1. il consulente creditizio può acquisire un cliente interessato;
  2. l’agente immobiliare può impegnare l’immobile in una trattativa di acquisto sapendo perfettamente che vi sono le prospettive che il processo di acquisto vada a concludersi in modo favorevole.

Un consulente creditizio può inoltre accompagnare un suo cliente a formalizzare una proposta di acquisto presso un’agenzia immobiliare poiché interessato a un determinato immobile. In questo caso il consulente creditizio ottiene un valido aiuto da professionisti competenti ma anche un vantaggio diretto.

Spesso può capitare, infatti, che un consulente del credito ben motivato e preparato acquisisca nuovi clienti proprio in virtù delle sue capacità di organizzazione e collaborazione con un’agenzia immobiliare non partner. In questo caso spesso si innescano due processi vincenti:

  • l’agenzia immobiliare, capendone le qualità professionali, decide in futuro di indirizzare la propria scelta verso un consulente Euroansa per le prequalifiche;
  • la parte venditrice, avendo visto il buon lavoro effettuato, si rivolge al consulente del credito per l’acquisto di un immobile che sostituisca quello che ha venduto.

 

La prequalifica del credito: il primo passo della collaborazione

La prequalifica è un momento estremamente importante ed è quindi fondamentale contare su di un consulente creditizio. Le persone, infatti, possono percepire e stimare i propri guadagni in maniera completamente diversa rispetto a quello che possono fare le banche (sia in positivo che in negativo).

Esistono casi in cui un cliente che ha un contratto di lavoro atipico pensa di non avere le caratteristiche reddituali per accedere a un mutuo, mentre invece, con il giusto consulente, ciò diventa perfettamente possibile. In altri casi invece esistono lavoratori autonomi e professionisti che hanno una percezione del proprio reddito che differisce da quella degli istituti finanziari. Dunque, un mediatore creditizio può aiutare l’agenzia immobiliare a impegnarsi solo nel momento in cui la proposta di acquisto si effettivamente possibile.

Poter avere l’aiuto di un consulente creditizio è ovviamente un grande vantaggio anche per il cliente, che verrà guidato lungo tutte le fasi della richiesta di un mutuo, sentendosi al sicuro e maggiormente informato su ogni singolo passaggio.

 

Un valido aiuto per tenere conto delle tempistiche

Una relazione stretta tra consulente del credito e agente immobiliare permette a quest’ultimo di avere sempre visione delle scadenze relative alle pratiche di richiesta del mutuo. Le tempistiche legate all’istruttoria di un mutuo guidano infatti i termini da inserire nella proposta di acquisto e nel compromesso o preliminare di compravendita (detto anche solo “preliminare”).

Un consulente creditizio fornisce a tutte le parti in causa – agenzia immobiliare, venditore e compratore – un quadro dettagliato e preciso di quelle che sono le tempistiche effettive che possono portare al rogito finale. Il consulente del credito è la personalità giusta per mediare tra la fretta del venditore e la cautela del compratore che vuole impegnarsi a stabilire delle date posteriori all’erogazione del mutuo.

Esistono infine le proposte che sono vincolate al buon esito del mutuo e un consulente esperto è la soluzione ideale per fare in modo che tutto vada come preventivato. In altri casi il compratore può avere l’esigenza di concordare tempistiche veloci per poter ottenere un tasso d’interesse conveniente oppure perché ha un voucher reddituale in scadenza. Il consulente creditizio è l’unico professionista che può fare in modo che tutto vada secondo le esigenze.

 

La sinergia tra i due professionisti per una corretta perizia immobiliare

Un altro vantaggio davvero importante della collaborazione è quello di poter verificare insieme la situazione urbanistica di un immobile. Se la casa dovesse avere dei problemi catastali o urbanistici è importante capire se essi debbano essere regolarizzati prima della perizia di un mutuo oppure hanno un’importanza marginale, al punto da poter essere, almeno per il momento, tralasciati.

Un consulente creditizio che ha la possibilità di valutare l’immobile con un professionista come l’agente immobiliare può dare indicazioni certe su quali possono essere i modi di agire per fare in modo che tutto proceda senza intoppi.

 

Il consulente creditizio: un partner organizzativo per l’agenzia immobiliare

L’agenzia immobiliare che collabora con un interlocutore motivato e preparato come i consulenti Euroansa ha un’arma in più nel suo arsenale perché in lui trova un partner organizzativo capace di gestire in tutto e per tutto non solo le pratiche di compravendita ma anche tutte le parti coinvolte. In questo modo trattare con la banca, con il notaio, con i venditori e gli acquirenti diventa molto più semplice.

Il gioco di squadra messo in atto dai due professionisti diventa un sistema vincente per fare in modo che ogni attore coinvolto nel processo di compravendita di un immobile abbia la tranquillità di partecipare a un processo ben organizzato e scadenzato.

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *