EH

La consulenza di mutuo: perché è così importante?

Quando si decide di richiedere un mutuo per acquistare casa gli interrogativi sono molti: mi concederanno il mutuo? E di quale importo? Qual è l’istituto di credito migliore? Quali sono i tempi per ottenerlo?

La persona più idonea per rispondere a tutti i quesiti è un professionista del settore: un consulente creditizio, che già dalla prima consulenza riesce ad offrire tante preziose informazioni.
In questo articolo Sergio Sassi, consulente creditizio di Euroansa Hub, ci racconta tutto quello che c’è da sapere sulla prima consulenza di mutuo con un professionista del credito.

Quando mi è stato chiesto di riflettere sul mio lavoro di consulente creditizio mi sono fermato un attimo e mi sono chiesto: qual è la base fondativa della mia routine? È stato semplice rispondere: la consulenza di mutuo, ossia il primo incontro con il cliente e la sua magia.

La consulenza di mutuo è una delle basi del nostro lavoro e per me rappresenta la parte più interessante e importante dell’intero processo che porterà, alla fine del percorso, alla stipula di un mutuo.

Una pratica di mutuo, infatti, non è solo un mero calcolo o una lunga lista di dati e numeri, ma un tragitto da intraprendere insieme ai nostri clienti che non può essere portato avanti se non vi è una comunicazione efficiente e diretta tra le varie parti in causa. Solo aprendo in modo sincero un canale comunicativo vicendevole sarà possibile raggiungere l’obiettivo finale.


La consulenza di mutuo e il rapporto con i clienti

Parte del mio lavoro di consulente creditizio è quella di instaurare una relazione solida con i miei clienti. Può sembrare banale, eppure si tratta di un fattore davvero importante che mi permette di raggiungere gli obiettivi in modo più efficiente, di entrare in empatia con le loro necessità e di stabilire le basi di un rapporto di fiducia reciproca che mi permetterà di fornire un servizio efficiente in ogni nostro passaggio.

Durante gli anni ho compreso quanto sia importante prestare la massima attenzione a questo momento, ovvero l’incontro a tu per tu con la persona (o la famiglia) che affida a me il successo della propria pratica di mutuo.

Ecco che la consulenza si trasforma in un momento speciale che mi permette di capire quali sono:

  • i sogni e le aspirazioni dei miei clienti;
  • le esigenze specifiche che desiderano siano rispettate;
  • le caratteristiche di mutuo da prediligere.

Un consiglio che riesco a dare a cuor leggero su come gestire al meglio questo passaggio è quello di ascoltare attentamente, avere la mente sgombra di altri pensieri e, mantenendo un ascolto attivo, annotare mentalmente ogni cosa che possa essere utile nei passaggi successivi. È il metodo migliore che un consulente creditizio può mettere in pratica per riuscire a prospettare ai propri clienti la soluzione più idonea che si adatti alle loro aspettative.

Perché tengo molto a far trasparire in questo articolo la relazione con il cliente? Perché, sulla base dell’esperienza che ho maturato negli anni, posso affermare che nella quasi totalità dei casi uno degli aspetti più importanti per il cliente è proprio la fiducia nei confronti del professionista incaricato.

La richiesta di un mutuo è un momento delicato e di tensione per chiunque. Il consulente del credito deve essere preparato e cordiale, fornendo tutte le risposte pronte per guidare chi si avventura in questo cammino, magari anche per la prima volta, ed è totalmente in balia di ansia e preoccupazione.

Per questo motivo, cerco sempre di avere con me anche una buona scorta di ironia e simpatia: mi permette di rompere il ghiaccio e relazionarmi con il cliente con grande serenità su tutti gli aspetti delicati da affrontare. Anche nelle giornate più nere e storte, dobbiamo ricordarci che il nostro compito è lavorare al meglio per i nostri clienti, aiutarli a soddisfare ogni richiesta e mantenerli informati e a proprio agio all’interno di un mondo di cui potrebbero non conoscere le dinamiche.


La consulenza di mutuo e le informazioni di base

Una consulenza di mutuo ben fatta può darci fin da subito un’idea della strategia da attuare. Come professionisti del settore, abbiamo un ampio ventaglio di banche a disposizione e dobbiamo essere capaci di sfruttarlo al meglio raccogliendo tutte le informazioni necessarie. Le informazioni che raccogliamo in questa fase così delicata e importante sono di estrema importanza per la riuscita efficace dell’intero piano e rappresentano le fondamenta che ci porteranno alla stipula.

Ecco perché sono sempre molto attento a raccogliere la documentazione reddituale e tutte le altre informazioni necessarie al raggiungimento del nostro obiettivo.

Quali sono i documenti che di base mi permettono di effettuare una consulenza di mutuo e poi procedere più velocemente? Vediamoli insieme:

  • la Certificazione Unica e le ultime due buste paga (per i dipendenti);
  • le ultime due dichiarazioni dei redditi (per i lavoratori autonomi).

Inoltre, è importante conoscere quelli che sono gli impegni finanziari come:

  • gli ulteriori finanziamenti attivi;
  • i carichi familiari.

Conoscere questi dettagli permette di avere un quadro completo della situazione e quindi di stilare un profilo quanto più accurato possibile del mio cliente da presentare alla banca. Questa è una parte che consiglio a tutti di non sottovalutare poiché solo procedendo a raccogliere ogni informazione sarà possibile scegliere l’istituto di credito più performante in base a quelli che sono i parametri del cliente.

Raccogliere in questa visita tutte le informazioni ci permetterà anche di avviare una analisi di fattibilità preliminare completa e di iniziare a mettere in moto i processi che porteranno all’erogazione del mutuo ipotecario senza dover fare integrazioni successive alle informazioni reddituali. Si può dire che in questo modo il processo viene snellito e la pratica accelerata.


L’obiettivo finale della
consulenza di mutuo

Lo scopo finale della consulenza è quello di offrire una soluzione concreta ad ogni specifica esigenza dei nostri clienti. Chi si affida a noi lo fa perché abbiamo le giuste competenze ma dobbiamo essere anche in grado di comunicarle con efficienza a chi è a digiuno di questi argomenti così come a chi ha delle nozioni in merito più avanzate.

Nella mia visione pratica di questo passaggio, la consulenza di mutuo ha tre finalità principali:

  • risparmiare tempo e accelerare l’approvazione dell’erogazione del mutuo;
  • individuare gli istituti di credito che possono fare al caso nostro;
  • effettuare una prima analisi di fattibilità dell’intera operazione.

Diventa chiaro che, successivamente al colloquio, la mia mente e quella di tutti i consulenti creditizi si mette in moto e comincia ad anticipare tutti gli step successivi, creando piani, soluzioni e alternative adatte al raggiungimento dello scopo finale.

La prima consulenza da noi è sempre gratuita ed è per questo che chiunque voglia avere un quadro normativo completo e una visione d’insieme delle possibilità da esplorare per ottenere un mutuo a mio avviso dovrebbe approfittarne.

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *